who we are
peopl
equipment
reserch projects
colaborations
publications
Past students
useful links
 

 

Argomenti di tirocinio per la Laurea Triennale
in Fisica o in Scienza e Tecnologia dei Materiali

GRUPPO DI RICERCA SISTEMI MOLECOLARI COMPLESSI

Caratterizzazione dell’interazione tra lipidi e DNA

Nella prima fase del lavoro, lo studente dovrà imparare ad usare  la tecnica di Langmuir Blodgett per produrre strati molecolari ordinati di lipidi che possano interagire con molecolae di DNA presenti nella subfase acquosa. Nella seconda fase si studieranno gli strati così depositati tramite diverse tecniche, a scelta dello studente, ed a seconda delle diverse esigenze:

  • microscopia a scansione AFM
  • spettroscopia d’assorbimento FT-IR
  • scattering Raman, anche in presenza di enhancement da superficie (SERS)

Light Scattering da sistemi colloidali

Si tratta di ripristinare uno strumento per LightScattering pre-esistente, per applicarlo ad un progetto dimostrativo. In prima battuta si può fare funzionare lo strumento in scattering statico magari con chopper e lockin. In prospettiva si dovrà arrivare a ricavare lo scattering dinamico, ricavandone informazioni quantitative sulla dinamica diffusiva e quindi sulle dimensioni di oggetti colloidali in sospensione in vari solventi.

In prospettiva, tale strumento sarà poi utilizzabile per studiare capsule di dimensioni micrometriche la cui superficie sarà funzionalizzata tramite la tecnica della deposizione layer-by_layer (dott.sa  Svetlana Erokhina)

Studio delle cinetiche di isomerizzazione di azopolimeri disciolti in solventi di diversa “bontà”

Gli azobenzeni sono un’ampia classe di molecole che contengono all’interno della loro struttura due fenili collegati da un ponte -N=N-. Queste molecole presentano la capacità di cambiare di forma quando vengono irraggiate da una radiazione elettromagnetica di determinata frequenza (fotoisomerizzazione) e per questo motivo sono studiate ormai da molti anni dal nostro gruppo di ricerca.  In questo progetto si dovrà analizzare il rilassamento dei singoli monomeri per estrarre delle informazioni sull’intero polimero in soluzione. Infatti solventi diversi, che presentino interazioni più o meno favorevoli con le singole unità monometriche, danno luogo a configurazioni diverse della catena polimerica, che dovrebbero essere distinguibili in base alla cinetica di rilassamento.

In questo progetto lo studente dovrà dapprima imparare ad usare lo spettrofotometro UV-vis, e misurare delle cinetiche d’assorbimento in diverse condizioni di temperatura, illuminazione e polarità del solvente.

gennaio 2007

Luigi Cristofolini 

 


 

© 2004 Laboratory of Molecular Nanotechnologies. All rights reserved.
Design by Yury Gunaza